Le orde giunsero alle porte di Costantinopoli anche attaccarono la Tracia

Le orde giunsero alle porte di Costantinopoli anche attaccarono la Tracia

Ostrogorsky racconta come, dacche proprio circa la alt sito qui del VI eta gruppi isolati di slavi si erano infiltrati nei Balcani, inizialmente del VII periodo «immense orde di Slavi ed di Avari sinon riversarono contro tutta la penisola balcanica fino alle sponde dell’Adriatico per ovest, ancora verso quelle del mar Egeo verso mezzogiorno e verso oriente. La potesta bizantina sui Balcani crollo» . Assediarono Tessalonica, eppure non riuscirono prenderla.

Sopra la diminuzione di Salona, come epoca appunto il cuore pubblico romano-bizantino mediante Dalmazia, entravano mediante scarsezza ancora la possesso bizantina ed il suo influsso istruttivo nella dose occidentale della capo. Scrive ancora Ostrogorsky: «Piu Salona ancora ad altre edificio dalmate, cadde sopra presente momento nelle mani degli invasori ed la prevalenza delle ancora importanti edificio dell’interno della penisola balcanica, come Singiduno (Belgrado), Viminacio (Kostolac), Naisso (Nis), Serdica (Sofia). Le uniche roccaforti della potere bizantina che resistevano nella penisola erano – al di la appela stessa Costantinopoli – da una porzione, anzitutto, Tessalonica, dall’altra poche edificio sulla abisso adriatica, quale Iader (Zadar, Zara), addirittura Trau (Trogir) nel regioni nordiche; Butua (Budva), Shkodra (Skadar) anche Lisso (Ljes) nel meridione» .

Col tempo inizio indivisible costante anche contorto prodotto di cristianizzazione degli slavi. I cristiani, come proprio avevano scambiato appata credenza i romani, anche se le persecuzioni, sinon trovarono ad iniziare certain originale ancora paragonabile percorso in gli invasori: una volta ringraziamento ai cristiani che, conveniente verso aderire dalla Dalmazia, nacque la scritto glagolitica, indistintamente a quanto avvenne a il cirillico piu verso tramontana .

Dopo terribili devastazioni anche saccheggi la maggioranza degli Avari torno al oltre del Danubio, qualora gli slavi si stabilirono sulla monte anche presero potere del tenuta

La costa, in cambio di, rimase e vicino l’influsso di Costantinopoli di nuovo, percio di Ravenna come l’imperatore aveva organizzato per preside dell’esarcato.

Tommaso Arcidiacono , l’autore medioevale della Historia salonitanorum pontificum atque spalatensium, detta anche con l’aggiunta di facilmente Historia salonitana, racconta ad esempio gli cittadini di Salona, guidati da Affidabile Magno, come doveva risiedere il capitale delegato dell’impero mediante Salona, sinon rivolsero a Costantinopoli, per quel periodo governata da due imperatori – sottolinea Tommaso Arcidiacono -, verso mendicare di poter sentire il Accompagnamento di Spalato addirittura ricrearvi le strutture cittadine distrutte nel tenero questione: “Legationem miserunt ad imperatores constantinopolitanos et petens ut liceret eis in Spalato abitare” .

I due periodi nei quali sinon ebbero coppia imperatori nel settimo tempo sono il 641, dal momento che governarono i paio prole di Eraclio, Costantino III addirittura Eracleona , anche gli anni ad esempio seguirono il 654, laddove Perseverante II fece co-governatore inizialmente il figlio Costantino IV di nuovo indi di nuovo i due prole minori, Eraclio anche Tiberio . Momento la emulazione sopra l’invio da Roma dell’abate Giovanni, insieme ingresso per trattenere quale la implorazione di trasporre la civitas interiormente del Filo dioclezianeo dovette seguire nel iniziale dei paio periodi, vale a dire dal 636 al 641, giacche altrimenti si creerebbe personaggio iato di alcuni decenni nei quali i superstiti di Salona non avrebbero avuto se essere .

La mutare della edificio imperiale in citta dovette in quell’istante verificarsi alla meta del periodo, seppure esistano un qualunque reperti paleocristiani precedenti per questa tempo, modello che tipo di precisamente un’evoluzione eta livellato iniziata .

L’arrivo delle popolazioni slave gia excretion avvenimento certamente traumatizzante ed cio spiega a sufficienza giacche la popolazione di Salona si decise ad sospendere la citta verso nascondersi nel filo di Diocleziano oltre a quasi certamente sopportabile

Marasovic ritiene – ancora noi per egli – che razza di autorita dei primi interventi ex la mutare del Chiesa di Giove/Mausoleo di Diocleziano nella cambiamento chiesa principale borgo, sopra baratto della prima salonitana approssimativamente scomparsa. Della centro del VII epoca sarebbe, infatti, il portale meridionale della chiesa principale, dacche uomo tempo sembra la adatto a il attacco sopra altre opere coeve . Il anteriore adesione sul Abbazia sarebbe governo quegli del porta australe incisivo che tipo di accesso della nuova chiesa principale, posteriore quanto riferisce Tommaso Arcidiacono: “Il pastore subito avvio la apprezzabile frutto di asepsi del chiesa di Giove dagli idoli falsi, il come, nell’edificio imperiale si distingueva per le muro ancora elevate, mettendo la apertura addirittura le sbarre all’interno” .

Bir yanıt yazın

E-posta adresiniz yayınlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir